Pagine

venerdì 6 gennaio 2012

NULLITA' DEL VERBALE CONCILIATIVO IN SEDE SINDACALE

Cass. N. 3237/2011; Cass. 13217/2008; Cass. N. 13910/1999 affermano che il verbale conciliativo in sede sindacale non sottoscritto contestualmente dal lavoratore e dal sindacalista non assume neppure valenza di rinuncia non impugnata. L’atto nullo è improduttivo di qualsivoglia effetto, primo tra tutti quello abdicativo dei diritti rinunciato e, pertanto, non può essere “convertito”.